Pubblicato il

SANITARI: QUELLO CHE DEVI SAPERE

SANITARI QUELLO CHE DEVI SAPERE

SANITARI: QUELLO CHE DEVI SAPERE.

Prezzo, estetica, qualità, brand: come scegliere i sanitari.

Estetica, ergonomia, finiture, materiali, sono molti gli elementi che definiscono il valore dei sanitari per il tuo bagno. Un prodotto durevole, sicuro e facile da pulire è quello che fa per te. In questo articolo ti spieghiamo quali sono gli elementi da prendere in considerazione per la scelta dei sanitari.

1 | L’IMPORTANZA DELLE MATERIE PRIME

La qualità delle materie prime utilizzate per la produzione dei sanitari sono di due tipi:

  • materie prime per la creazione dell’impasto ceramico (per i sanitari si usa la vetrochina, mentre il fireclay è più utilizzato per piatti doccia o lavabi);
  • materie prime per gli smalti di finitura (lucidi, opachi, colorati)

In entrambi i casi si tratta di materie prime naturali, di per sé quindi variabili in modo imprevedibile. Per questo motivo ogni volta che arrivano in azienda devono essere controllate

È vero che quando si va in negozio queste informazioni non vengono fornite ai clienti ma puoi tranquillamente chiedere, oppure (nel caso in cui l’addetto alla vendita non sia così informato) approfondire grazie a internet: i siti aziendali oggi hanno delle belle pagine che spiegano tutto, e dei canali social attivi a cui ci si può rivolgere direttamente. Oggi abbiamo tanti mezzi per informarci prima di comprare qualsiasi cosa, non aver paura di chiedere alla fonte, le aziende sono felici di raccontarvi cosa c’è dietro ai loro prodotti.

VASO IN CERAMICA FILO PARETE SERIE GLAZE AZZURRA

2 | LA SMALTATURA

I water sono smaltati internamente in ogni punto a contatto con l’acqua, scarico incluso. Questo garantisce igiene e durata del sanitario nel tempo (grazie al fatto che resterà più pulito negli anni).

Haipresente quei water (magari neanche vecchissimi) striati sul fondo, impossibile da pulire? Ecco, quello è un problema legato alla qualità della smaltatura interna. Nonché uno dei motivi per cui quando si entra in una casa nuova con sanitari già usati… sarebbe sempre cosa buona e giusta cambiarli per questioni igieniche. Negli anni, infatti, l’impasto assorbe tutto ciò che passa nelle parti mal smaltate. Ecco perché a volte i wc emettono cattivi odori anche in assenza di perdite o problemi idraulici. La puzza arriva proprio dalla ceramica, che nel tempo ha assorbito ciò che doveva lasciar scorrere via.

3 | FUNZIONALITÀ ERGONOMIA

Non solo belli ma comodi. Wc e bidet devono essere comodi! Ti è mai capitato di sederti su dei sanitari che vi sembravano proprio scomodi? Magari con foro stretto, o sedile che poggiava male, o bordi fastidiosi per la seduta? Il design di un sanitario non sempre va d’accordo con la sua comodità, motivo per cui io consiglio sempre di sedersi sui sanitari prima di sceglierli. Non sarà una cosa bellissima da fare nei negozi, ma ti risparmia pentimenti futuri!

4 | RISPETTO DELLE NORMATIVE E STANDARD DI QUALITÀ

Nelle aziende i controlli qualitativi sono molto accurati, e vengono eseguiti a campione o pezzo per pezzo a seconda del tipo di test.

PROVA DI TENUTA SOTTOVUOTO

Questa prova ad esempio viene fatta su tutti i water e consiste nella chiusura di tutti i fori del sanitario per controllare che la ceramica non abbia crepe o microfori non visibili che potrebbero provocare perdite future. Una volta tappati i buchi, una macchina aspira aria dal wc e restituisce i dati relativi alla pressione interna attraverso un video.

PROVE DI TENUTA PER I SANITARI SOSPESI

A campione, viene eseguito un test per controllare la stabilità dei sanitari sospesi agganciati a muro: viene appoggiata una barra di 400 kg per 24 ore su un water. I sanitari che non hanno cedimenti passano il test. Questo per rassicurare chi ancora non si fida dei sospesi per paura che siano meno stabili o sicuri rispetto ai sanitari a pavimento!

VASO IN CERAMICA SOSPESO SERIE SHORT ALICE CERAMICA

5 | L’EFFICIENZA DELLO SCARICO

Anche lo scarico viene sottoposto ad analisi e test rigidi per verificarne silenziosità, schizzi ed efficienza.

A questo scopo si utilizzano feci artificiali (simulano il peso di quelle reali) e palline per controllare la quantità e potenza del getto d’acqua necessarie per scaricare.

6 | LA FACILITÀ DI PULIZIA

Più un oggetto è semplice da pulire, più dura nel tempo. Questo vale per qualsiasi prodotto, figuriamoci per un water!

E cosa rende un wc semplice da pulire? Una buona smaltatura interna integrale (lo abbiamo visto sopra), un design pulito e lineare (senza scansi con accumuli fastidiosi di polvere), una finitura idrorepellente e magari antibatterica, e la possibilità di sganciare il sedile!

Sanitari bagno a terra

Tra i sanitari a terra esistono due tipi di installazione:

  • I distanziati da parete: sono la prima tipologia di installazione immessa sul mercato, ma oramai viene utilizzata quasi esclusivamente quando i sanitari filomuro non si possono installare ovvero nei casi in cui non si trova altra soluzione per le misure di un vecchio impianto (uno scarico a terra molto lontano da parete). Questo tipo di installazione è ancora proposta per le serie in stile classico.
  • I sanitari bagno filo muro: sono quelli più diffusi in quanto permettono di togliere completamente lo spazio dietro ai sanitari che resta aperto e dove si vedono le tubazioni, questo spazio oltre ad essere antiestetico è anche poco funzionale in quanto si annida lo sporco e difficilmente si riesce a pulire. Inoltre, eliminandolo, l’ingombro dei sanitari diminuisce e si recupera spazio nella stanza.

Sanitari bagno moderni e di design: come scegliere i sanitari sospesi

I sanitari per il bagno moderni e i sanitari per il bagno di design in generale sono sospesi o filomuro. Abbiamo già parlato di questi ultimi, ora andiamo a indagare come scegliere i sanitari sospesi.

La comodità dei sospesi è quella di poter pulire a terra agevolmente e sicuramente l’accattivante resa estetica. Per la compatibilità l’importante è che corrisponda l’altezza dello scarico con quello del vaso selezionato. Altro fattore da tenere in considerazione è il materiale di costruzione della parete sulla quale verranno murati vaso e bidet: se, infatti, la parete è in cartongesso o simili, allora sarà necessario acquistare una cassetta con telaio che incassata a parete possa sostenere il peso della ceramica e della persona durante l’utilizzo; se invece la parete ha uno spessore normale e lo consente basterà murare vaso e bidet con delle apposite staffe di fissaggio.

Scopri l’intero catalogo di sanitari di Solimando Forniture sul sito, cliccando qui!