Pubblicato il

PUFFER, BOLLITORI, VOLANI TERMICI

PUFFER, BOLLITORI, VOLANI TERMICI

PUFFER, BOLLITORI, VOLANI TERMICI |

soluzioni utili per l’acqua calda o il riscaldamento degli ambienti

Bollitori solari, volani termici, puffer, serbatoi di accumulo rappresentano soluzioni comode ed efficaci per gli impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria o per l’integrazione al riscaldamento ambiente. Vediamo quali sono le sostanziali differenze.

I puffer sono dei serbatoi di accumulo di calore. Sono accumulatori per l’acqua tecnica d’impianto riscaldata e/o refrigerata.

Il bollitore solare, o boiler solare, è un serbatoio di accumulo di acqua calda sanitaria prodotta da un impianto solare termico. Si tratta di un serbatoio non integrato nei pannelli solari, ma posto in un’altra zona all’interno dell’abitazione.

Il volano termico è un bollitore di nuova generazione che può essere installato negli impianti solari per la produzione di ACS e riscaldamento ambiente. Può essere integrato con i pannelli solari termici o con la caldaia.

Per il riscaldamento domestico e la produzione di acqua calda sanitaria, esiste un dispositivo in grado di ottimizzare il funzionamento della caldaia e ridurne i consumi: stiamo parlando del puffer, un volano termico in grado di ottimizzare le prestazioni dell’intero impianto. Scopriamo come funziona l’accumulatore termico e quali vantaggi assicura al tuo impianto di riscaldamento.

Funzionamento dell’accumulatore termico

Il puffer è un vero e proprio serbatoio in cui è possibile accumulare acqua calda, che viene immessa nel circuito sia per il riscaldamento che per l’utilizzo sanitario. Grazie a questo serbatoio, è possibile mettere da parte l’energia termica in eccesso e utilizzarla nel momento in cui se ne ha bisogno.

Come funziona il puffer

La caldaia produce acqua calda per il riscaldamento e la immagazzina nel puffer, che è collegato all’impianto di riscaldamento. Quindi la caldaia deve solo aumentare la temperatura dell’acqua nel puffer, che si occupa di trasmettere l’acqua all’impianto. In questo modo, la caldaia consuma molto meno e soprattutto il circuito è sempre caldo: il puffer è un volano termico che consente di riscaldare gli ambienti anche quando la caldaia è in stand by, riducendone gli avviamenti.

In più, il puffer per il riscaldamento è dotato di diversi strati isolanti che contrastano la dispersione del calore, in modo da mantenere calda l’acqua e immetterla nel circuito senza bisogno di riscaldarla nuovamente. Ciò consente anche di raggiungere più velocemente la temperatura desiderata.

I vantaggi del puffer

Dovresti installare un accumulatore termico sull’impianto di riscaldamento? Farlo ti consente di ottenere una serie di vantaggi, tra cui principalmente:

Una migliore combustione, che si traduce in una maggiore longevità della caldaia a biomassa.

Una maggiore resa, con la conseguente riduzione di consumi ed emissioni.

Una migliore capacità di contenere i picchi di richiesta termica.

Una maggiore flessibilità nelle cariche di biomassa.

Collegamento senza problemi con l’impianto solare termico.

Utile anche nella produzione di acqua calda sanitaria.

Il puffer è un requisito essenziale per ottenere il Conto Termico, insieme ovviamente all’installazione del prodotto desiderato tra gli impianti incentivati dal Conto Termico.

Scopri i prodotti Novasolar disponibili in catalogo al link: https://www.solimandoforniture.it/categoria-prodotto/riscaldamento/scaldabagni/