Pubblicato il

COME ARREDARE UN BAGNO

COME-ARREDARE-UN-BAGNO-BLOG

COME ARREDARE UN BAGNO | I CONSIGLI UTILI DELL’ARCHITETTO

Il bagno non è il solo luogo dedicato alla cura dell’igiene personale. Va considerato a tutti gli effetti un’altra stanza della nostra abitazione. Può diventare una vera e propria sala da bagno, un ambiente rilassante in cui godere appieno della propria intimità. Grande o piccolo che sia, arredare un bagno nasconde delle difficoltà: per superarle vi indichiamo alcuni consigli utili dell’architetto.

Oltre all’ottimizzazione degli spazi, all’equilibrio delle forme, all’ordine degli elementi, all’aerazione e all’illuminazione dell’ambiente, ciò che davvero conta e può fare la differenza in termini di estetica e di funzionalità, è la scelta di sanitari e rubinetteria. Dettagli, facilità nella pulizia e funzionalità sono altri aspetti fondamentali da considerare.

Andiamo a scoprire ottimizzando le scelte come arredare il proprio bagno con stile grazie ai suggerimenti dell’architetto.

I SANITARI SOSPESI SONO TROPPO BASSI.
Parliamoci chiaro, i sanitari sospesi sono davvero troppo bassi: anche passare l’aspirapolvere o pulire il pavimento può diventare un’impresa.
IL SUGGERIMENTO
Non disdegnate i nuovi modelli di sanitari filo parete non sospesi. Sono esteticamente lineari, non necessitano di supporto, sono generalmente più economici dei sospesi ed evitano il problema di cui sopra.

CARATTERISTICHE DEI SANITARI A TERRA

I sanitari a terra sono i più diffusi, usati in particolare nelle costruzioni più vecchie.

Questi sanitari sono caratterizzati da uno scarico inserito nel pavimento. Soluzioni semplici da installare che vengono appoggiate al pavimento, perciò il peso è ben distribuito. Inoltre, sono molto facili da riparare.

Tuttavia, hanno anche dei difetti, per esempio sono più ingombranti rispetto agli altri e pulire il pavimento nelle loro vicinanze è più complesso. In particolare, è difficile passare lo straccio nella zona retrostante.

CARATTERISTICHE DEI SANITARI SOSPESI

Questi sanitari sono molto moderni e vengono scelti solitamente per i bagni di nuova costruzione.

Hanno un grande impatto estetico e sono scelti dagli amanti del design e delle soluzioni di arredamento minimal. Inoltre, sono spesso colorati e questo li rende ancora più affascinanti.

Come abbiamo già accennato, uno dei maggiori vantaggi di questa soluzione è la loro bellezza e ricercatezza che rendono particolarmente affascinante tutta la stanza. Inoltre, sono molto pratici e occupano poco spazio; perciò sono particolarmente consigliati per i bagni piccoli.

Sono anche più silenziosi rispetto ai sanitari a terra, perché scaricano l’acqua sulla parete e non a terra, perciò le vibrazioni non si diffondono lungo il pavimento.

Questi sanitari assicurano una stanza più igienica, perché è possibile pulire intorno, senza tralasciare neanche uno spazio del pavimento.

I sanitari a parete presentano anche degli svantaggi. Innanzitutto è necessario progettare le tubature e fare gli scarichi a muro. Per fare questo, la parete deve essere abbastanza spessa (almeno 12 cm) perché deve sostenere tutti i complementi.

Per evitare il cedimento dei sanitari, molto spesso è necessario costruire una contromuratura che consente a lavandino e bidet di essere più stabili e sopportare anche grandi pesi.

Se i sanitari non sono montati perfettamente e se il muro non è abbastanza robusto e spesso, questi oggetti possono staccarsi dalla parete e causare danni importanti al bagno.

COME-ARREDARE-UN-BAGNO-01

COME ARREDARE UN BAGNO VALUTANDO FORMA E DIMENSIONE

Al di là della tipologia, è importante valutare con attenzione anche la forma, che deve adattarsi perfettamente al tipo di stile che si vuole proporre nel proprio bagno. Solitamente, le soluzioni arrotondate sono quelle che si adattano meglio agli spazi ridotti, dove è necessario ridurre il più possibile gli ingombri e non soffocare l’ambiente. Nei bagni moderni, molto amati sono, invece, i water ed i bidet squadrati e dalle linee pulite, in grado di trasmettere essenzialità ed ordine.

Importanti, tuttavia, sono anche le dimensioni, che devono tenere conto della metratura della stanza da bagno. I produttori più affidabili propongono soluzioni specifiche per i bagni piccoli, così da riuscire a renderli ospitali e confortevoli, ed impedire il senso di soffocamento, che non può essere evitato con i modelli tradizionali. Prima dell’acquisto, quindi, è importante avere ben chiare le misure della propria stanza da bagno, così da attuare una scelta il più possibile coerente e funzionale.

SCEGLIERE IL COLORE

Tendenzialmente, quando si parla di sanitari, il colore da prediligere è il bianco, in quanto sta bene con ogni tipo di arredo, si adatta a qualsiasi tipo di forma e dimensione e tende a non stufare. Tuttavia, esistono anche modelli colorati che vengono riproposti da alcuni marchi, che però è bene scegliere solo in determinate circostanze, specialmente quando lo spazio a disposizione è piuttosto ampio, in modo da non creare un fastidioso senso di pesantezza. Inoltre, è fondamentale che anche gli altri elementi di arredo siano coordinati, così da non generare l’antiestetico effetto ad arlecchino, che in poco tempo tende a stancare l’occhio e crea disequilibrio.

Detto ciò, esiste anche la possibilità di applicare sedili colorati o dotati di fantasie, in modo da creare un contrasto interessante e non troppo accentuato. Tali soluzioni, tra l’altro, sono pratiche, in quanto, qualora dovessero risultare disturbanti, non sarebbe necessario provvedere alla sostituzione dell’intero assetto del water, bensì solo di una parte, il che vuol dire un notevole risparmio economico e di tempo.

COME SCEGLIERE I RUBINETTI PER IL BAGNO

Oltre alla tecnologia di distribuzione dell’acqua (miscelatori monocomando e bicomando), un rubinetto del bagno può essere utilizzato per completare diversi elementi sanitari:

Vediamo nel dettaglio quali sono le differenze per i diversi sanitari e i nostri consigli per scegliere la rubinetteria per il bagno.

RUBINETTI PER IL LAVABO

Scegliere il lavabo del bagno e i rubinetti corrispondenti sono azioni da svolgere in concomitanza. Questi elementi infatti, devono integrarsi e adattarsi nelle loro forme in modo che sia possibile lavare diverse parti del corpo, come mani e viso, ma anche panni e oggetti agevolmente.

La profondità del beccuccio deve coincidere con lo scarico del lavandino, affinché si evitino spiacevoli schizzi d’acqua. L’altezza del beccuccio è variabile e risponde per lo più ad un aspetto stilistico e di design, piuttosto che ad un aspetto funzionale.

Un rubinetto con il beccuccio alto, però, offre maggiore spazio per le mani, mentre un rubinetto con il beccuccio basso è più discreto e ottimizza la gestione dello spazio sopra al lavandino.

È possibile considerare anche un sistema ad infrarossi che limita l’apertura manuale. In questo caso, è sufficiente che chi utilizza il lavabo avvicini le proprie mani sotto il rubinetto per dar luogo all’accensione. L’alimentazione del sensore ad infrarossi può essere a pila o elettrica.

RUBINETTI PER LA VASCA DA BAGNO

Nel caso della vasca da bagno, il rubinetto presenta un deviatore, il quale ha il compito di orientare la direzione del flusso d’acqua: attraverso il beccuccio o attraverso la doccetta. Con il primo, è possibile riempire la vasca di acqua, mentre con il secondo è possibile guidare il getto d’acqua in varie direzioni, grazie ad un tubo flessibile.

Il beccuccio del rubinetto può offrire un getto tondo tradizionale oppure un getto a cascata, perfetto per le vasche idromassaggio.

Normalmente, quando si desidera procedere con il fissaggio al muro del rubinetto, ci sono due ingressi orizzontali da fissare, che corrispondono alle due adduzioni dell’acqua calda e dell’acqua fredda.

RUBINETTI PER LA DOCCIA

Nel rubinetto per la doccia è previsto solamente il raccordo di una doccetta con un tubo flessibile.

Il rubinetto, in questo caso, viene fissato al muro o alla parete della cabina doccia con due fori. A questo punto, è pronto per essere incassato nella doccia.

RUBINETTERIA MA CON STILE

Già dalla descrizione delle diverse tipologie di rubinetti, dovrebbe essere chiaro il fatto che, anche in termini di estetica, le opzioni e le alternative sono numerose. In questo caso, bisognerà prestare attenzione ad abbinare il rubinetto del lavandino a quello della doccia e del bidet anche dal punto di vista cromatico, soprattutto se il bagno è colorato o ha un determinato stile.

Questi elementi sono sempre più protagonisti dell’ambiente e diventano parte integrante del progetto nella sua completezza, dove la finitura e le caratteristiche sono studiate e, a volte, personalizzate per adattarsi allo stile e ai materiali di rivestimento dell’ambiente. La rubinetteria per il bagno si coordina dunque con pavimenti, pareti e piastrelle personalizzate, per accostamenti stilistici e cromatici di effetto.

COME-ARREDARE-UN-BAGNO-02

DETTAGLI

Cosa vedi per primo quando apri la porta del bagno? Progetta il tuo bagno in modo tale che ci sia un lavandino o una vasca di fronte all’ingresso, ma non il water. Fai attenzione ai dettagli ed evita l’eccesso, così il bagno diventerà quello dei tuoi sogni.

Esiste una regola: inserire in un ambiente di casa due oggetti che ti piacciono, non obbligatoriamente funzionali. Ciò può essere un quadro, una foto, un vaso con i fiori o un oggetto di design. Così entrando in bagno, ti metteranno sempre di buon umore e sentirai quell’ambiente davvero tuo.

FACILITA’ NELLA PULIZIA

Per non diventare uno schiavo del tuo bagno, scegli i modelli che renderanno la pulizia più facile. Ogni malato del pulito sarà felice di averli nel suo bagno! Scegli i mobili da bagno e i sanitari sospesi, così non avrai problemi di lavare per terra.

Nel caso di una vasca free-standing invece, evita di posizionarla troppo vicino alla parete. Tra il bordo della vasca e il muro dovrebbe essere uno spazio sufficiente per una comoda pulizia del bagno.

I vasi rimless, ossia senza brida, sono rivoluzionari per il bagno. Sono apparsi sul mercato da pochi anni, ma subito hanno acquistato la loro popolarità. In pratica, in questi modelli di water è stata eliminata la brida, quel bordo in ceramica tradizionale sotto il quale si accumula lo sporco e i germi. La pulizia diventa davvero molto facile! Inoltre, puoi combinare il tuo water rimless al copriwater a sguancio rapido: lo togli molto facilmente, ci passi un panno e rimetti il coprivaso a posto.

FUNZIONALITA’

Quando stai progettando il tuo bagno, pensa anche al suo lato pratico. Con il ritmo frenetico della vita di oggi questo aspetto non è da sottovalutare.
Pertanto, lo stile minimalista a volte rappresenta una necessità vitale. E non è per niente noioso! Le linee lineari si combinano con diverse moderne superfici, trame e colori.

Per il tuo mobile da bagno scegli un modello senza maniglie, con il comodissimo sistema push-pull. Puoi completare l’arredo bagno con i funzionali divisori interni.

ARREDA IL TUO BAGNO CON SOLIMANDO FORNITURE!

VISITA IL SITO  www.solimandoforniture.it